BONUS MOBILI Più RICCO PER IL 2021 /

Il plafond di spesa previsto per mobili ed elettrodomestici aumenta da 10.000e a 16.000€

La legge di Bilancio 2021 conferma e rafforza il Bonus Mobili, ne estende infatti la validità fino al 31 dicembre 2021 e aumenta il tetto massimo della spesa per cui si può usufruire della detrazione IRPEF del 50%.

La vera notizia è decisamente l’aumento del tetto di spesa per cui chi ha iniziato i lavori nel 2020 e ha già speso i 10,000 € inizialmente previsti dal Bonus Mobili, nel 2021 potrà ottenere agevolazioni per ulteriori 6.000€ di spesa.

Quali requisiti sono richiesti per ottenere il bonus?

La detrazione IRPEF del 50% si può ottenere per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.  

Di conseguenza hai diritto all’agevolazione se:

  • acquisti un mobile nuovo o un elettrodomestico destinati a beni immobili oggetto di ristrutturazione, manutenzione straordinaria o restauro;
  • acquisti il bene dopo la data di inizio lavori, per cui puoi acquistare una libreria sospesa a parete nel 2021 per un’abitazione in ristrutturazione dal 2020;
  • se hai effettuato il pagamento con carta di credito, di debito o via bonifico bancario, non sono ammessi pagamenti in contanti o con assegno.

Quali spese sono ammissibili?

Puoi usufruire del Bonus Mobili se acquisti beni mobili nuovi quali letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, nonché i materassi e gli apparecchi di illuminazione che costituiscono un necessario completamento dell’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione. Esclusi, invece, gli acquisti di porte, di pavimentazioni (ad esempio, il parquet), di tende e tendaggi nonché di altri complementi di arredo. È da valutare caso per caso la possibilità di ottenere le agevolazioni per l’acquisto di soluzioni volte a prevenire furti e atti illeciti all’interno dell’abitazione.

Tra i vantaggi del Bonus Mobili c’è la possibilità di acquistare un mobile nuovo non necessariamente destinato all’ambiente interessato alla ristrutturazione. Ad esempio ai fini della detrazione IRPEF l’acquisto di una libreria divisoria per il soggiorno è ammissibile anche se gli interventi di ristrutturazione riguardano un’altra stanza.

Infine puoi includere nel plafond di spesa, eventuali costi di trasporto e di montaggio.

Senza dubbio il Bonus Mobili è una grande opportunità per chi desidera rinnovare la propria abitazione o ristrutturare parte di essa anche in conseguenza al diverso stile di vita imposto dal COVID 19, che ci ha costretti a trascorrere più tempo in casa e spesso a lavorare da remoto. Questa è l’occasione per ricavare uno studio per lavorare da casa o ampliare il soggiorno così da accogliere tutta la famiglia o ancora ricavare una stanza in più dove ritrovare la propria privacy.

Per maggiori informazioni potete contattare il nostro servizio di assistenza clienti.

Tagged with: Lifestyle

Previous Post Next Post

0 Commenti

Non ci sono commenti ancora, fai il primo!

Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima della pubblicazione