Come scegliere i complementi di arredo per il living /

Il soggiorno è la stanza dell’accoglienza per eccellenza. Normalmente diamo il benvenuto ai nostri amici e ospiti all’ingresso per poi guidarli in soggiorno dove possono mettersi a loro agio, rilassarsi e trascorrere del tempo insieme. Cos’è che rende il salotto così accogliente da essere la stanza preferita per il relax e il divertimento? Scopriamo insieme quali sono i complementi d’arredo che caratterizzano e rendono unica la zona living.

In realtà i complementi d’arredo essenziali per un soggiorno sono pochi e ben definiti: divano e/o poltrona, tappeto, cuscini, coffee-table, libreria e/o parete attrezzata. Tuttavia, ciò che fa veramente la differenza è lo stile scelto per questi complementi d’arredo e come si abbinano con l’arredamento circostante.

Coffee-table per il living minimal o dal design eccentrico

Il tavolino da caffè è un oggetto di arredo fondamentale nella zona living perché funge sia da appoggio sia da centro di aggregazione intorno al quale gli ospiti interagiscono tra di loro. A seconda della cifra stilistica del soggiorno si può optare per un coffee-table minimal, che ben si amalgama con il contesto, oppure un tavolino da soggiorno eccentrico per forma o colore, in modo tale da spezzare la monotonia dell’arredo circostante. Un esempio di coffee-table moderno di design è Join, un oggetto d’arredo multifunzionale, dalla forma originale e disponibile in varie combinazioni colore.

Divano e poltrona re e principessa della zona living

Il divano è il re del soggiorno e la poltrona la principessa, senza una seduta comoda dove potersi rilassare e trascorrere del tempo in compagnia il salotto non può dirsi tale. La scelta della seduta è strettamente correlata alle dimensioni della zona living, il divano deve essere proporzionato allo spazio disponibile. Dove possibile è auspicabile posizionare anche la poltrona che dà dinamicità alla stanza riequilibrando gli spazi.

Mensole e librerie a parete per arredare con stile

La scelta della libreria invece è più complessa perché esistono varie tipologie e i criteri di selezione sono molteplici. Il primo criterio è sicuramente dettato dallo spazio disponibile, se si ha un’ampia parete vuota una libreria a muro è la scelta ideale perché svolge la doppia funzione contenitiva e di arredo. Giostra-L è una libreria pavimento-parete realizzabile su misura proprio per adattarsi allo spazio disponibile. Invece qualora lo spazio libero sia ridotto si possono scegliere delle mensole da distribuire in modo intelligente e magari scegliere una finitura accattivante o una forma originale così da arricchire l’arredo della stanza. Infine, si può anche prevedere una parete attrezzata con una base che funga da piano per la tv, giradischi, e quant’altro e una serie di mensole per contenere libri e oggetti decorativi. Lo stile della libreria dipende dal contesto, se il soggiorno è colorato o ricco di complementi d’arredo è bene individuare una libreria minimal, dalle linee pulite e poco impattante. In alternativa se gli arredi sono abbastanza neutri si potrebbe valutare una libreria di design o colorata, in modo tale da ravvivare l’arredamento.

Arredare con i portabottiglie di design

La scelta del complemento d’arredo è molto personale, caratterizza l’arredamento e racconta un po' della propria personalità e delle proprie passioni. Questo è il caso dei portabottiglie di design, sempre più diffusi a originali. Scegliere una cantinetta a parete per mostrare la propria collezione di vini è un modo per raccontare di sé a chi entra in casa. Una passione va coltivata e valorizzata come ad esempio può accadere con un espositore di design per il vino. Il portabottiglie Caos è stato progettato per esporre le bottiglie di vino ma anche per arredare. Grazie alla struttura a intreccio, Caos è un complemento di arredo di grande impatto che arricchisce con un tocco di personalità gli arredi della casa.

Il soggiorno è una delle stanze della casa più interessanti da arredare, dove ci si può sbizzarrire con oggetti di design originali, complementi d’arredo tessili dalle tinte eccentriche e oggetti decorativi che raccontano di te e della tua personalità. Tuttavia è bene tener presente due semplici regole: “less is more” ovvero non strafare, per evitare l’effetto bazar e scegliere degli elementi di arredo a contrasto per dare ritmo alla composizione.

Taggato con: Idee per arredare

Precedenti

0 Commenti

Non ci sono commenti ancora, fai il primo!

Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima della pubblicazione