4 trucchi per arredare il bagno in stile moderno /

Sei alla ricerca di spunti per arredare il tuo nuovo bagno o ristrutturare il vecchio, in stile moderno? In questo articolo ti sveliamo 4 trucchi per ottenere un arredamento bagno attuale e scegliere i materiali e i complementi d'arredo giusti.

Partiamo dalle basi, la scelta dei materiali e dei colori. Al momento c’è un’ampia varietà di materiali moderni che si possono utilizzare per ottenere vari effetti e ridurre al minimo la manutenzione del tuo bagno. Iniziamo dall’intramontabile parquet. Si, si può utilizzare il parquet anche in bagno purché sia di legno duro (tipo teak e wengé) e sia trattato con la verniciatura ad acqua per renderlo idrofugo. Se temi che il parquet si possa danneggiare troppo facilmente, ma adori l’effetto caldo del legno puoi sempre ripiegare su un grés porcellanato effetto legno, sicuramente più pratico ed economico. I bagni contemporanei sono caratterizzati da materiali naturali, che ricordano SPA e sprigionano una sensazione di benessere, per cui via libera alle combinazioni del parquet o dell’effetto legno con pietra, sabbia e ardesia. Se preferisci il lusso e l’eleganza, il marmo è il materiale giusto per te, per budget ridotti l’alternativa è di nuovo il grés porcellanato effetto travertino, onice o calacatta. Infine, se ami decorazioni più eclettiche puoi valutare l’effetto optical ricreato da piastrelle bicolore, la soluzione più gettonata in questo caso è il bianco e il nero.

L’arredamento moderno si contraddistingue per alcuni elementi chiave che conferiscono eleganza, leggerezza ed essenzialità: sanitari sospesi e monoblocco, lavandini esterni appoggiati su mobili lavabo dalle linee pulite e ordinate ed anch’essi sospesi. Sono out i complementi d'arredo chiusi, quali antine e mobili contenitori, anche in bagno vanno di gran lunga soluzioni a giorno, complementi d'arredo minimal, come può ad esempio Rise, una sottile barra portaoggetti, dal design essenziale. I sanitari opachi e/o colorati nelle tinte del nero, grigio o beige sono un altro elemento decorativo della contemporaneità. Infine, la rubinetteria deve essere semplice ed essenziale, forme geometriche decise da montare a parete o sul lavabo stesso.

Il box doccia è un altro elemento del bagno il cui design negli ultimi anni è stato completamente rivoluzionato al fine di renderlo funzionale e minimal. I montanti sono scomparsi o ridotti al minimo perché appesantiscono la struttura e favoriscono la formazione del calcare, mente il vetro o il cristallo temprato sono i veri protagonisti. L’utilizzo di un’unica grande vetrata che copra i 2/3 della doccia appoggiata solo da un lato sul muro è una delle soluzioni più utilizzate. Il vetro da un lato serve a creare un effetto di leggerezza e aumenta la luminosità del bagno dall’altro rende più facile a manutenzione. Un’alternativa al box doccia trasparente, è quello in muratura, anch’esso molto più funzionale dei vecchi box doccia in alluminio. Il piatto doccia dove non è scomparso è stato notevolmente assottigliato e grazie all’utilizzo di materiali nuovi ora si possono scegliere molti effetti e molti colori che lo rendono decisamente contemporaneo.

Per concludere, non dimenticarti di dare al tuo bagno un tocco green attraverso piante e fiori inseriti nei punti giusti, se poi non hai il pollice verde, non preoccuparti basteranno delle tende con grafiche jungle per completare il tutto.

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su nuovi articoli del blog, seguici su Facebook e Instagram.

Tagged with: Idee per arredare

Previous Post Next Post

0 Commenti

Non ci sono commenti ancora, fai il primo!

Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima della pubblicazione